Torino – Aosta 2015

Torino – Aosta 2015

pubblicato in: Minitrips, Stories | 0

Arriva Pasqua e per il sesto anno di fila siamo riusciti ad organizzare un breve cicloviaggio non troppo lontano da casa. Quest’anno abbiamo scelto un itinerario che Alberto e Rita avevano già percorso l’anno precedente, andremo dalla città di Torino verso nord fino ad Aosta!

Torino – Ivrea

Un vero e proprio tappone, lungo, ma soprattutto con tantissimo sterrato sconnesso in pianura, in salita e addirittura in discesa!
Una tappa che sulla carta poteva sembrare abbastanza tranquilla, tranne che per la lunghezza, si è rivelata forse la più tosta, ma al tempo stesso per alcuni tratti anche la più bella!
Quei sentieri nel bosco sulla collina morenica appena prima di Ivrea, quelle strade disperse tra la campagna, quei tratti ripidissimi su erba e sassi.
In un primo momento ti fanno odiare tutto e tutti, ma poi, a ben vedere, sono forse i momenti migliori della giornata.

Ivrea – Verres

Dopo il tappone di ieri ecco la tappa più rilassante, poco più di 40 km per entrare in Val D’Aosta risalendo il corso della Dora Baltea, saltellando da una parte all’altra del fiume per tutta la giornata. La traccia da seguire in alcuni punti è molto tortuosa, a volte il percorso si allunga per salire verso le colline, ogni strada è buona per evitare il traffico e godere di una vista sulla vallata.
Per pranzo decidiamo di raggiungere il Forte di Bard, caratteristico per essere costruito su più livelli collegati tramite lunghe e ripide scalinate. C’è anche un piccolo ascensore che collega i vari livelli, lo prendiamo senza indugio, l’idea sarebbe quella di salire in cima e mangiare all’ultimo piano, ma il vento che tira ci fa cambiare idea! Torniamo così più in basso e dopo la sosta riprendiamo a pedalare fino a Verres.

Just arrived in Verrés: short stage, some unpaved roads and Bard Fort! #TorinoAosta2015

A photo posted by Giovanni Pirotta (@brokenp87) on

Il pomeriggio è dedicato alla Ronde Van Vlaanderen, totale relax nel piccolo hotel del paese e cena indimenticabile in cima ai monti, quei biscotti alla fontina con il lardo di Arnad ce li sogniamo ancora la notte!

Verres – Aosta

Dopo il diluvio di ieri sera oggi il cielo è completamente sgombro da nuvole, fa freddo, ma pedalare adesso che il paesaggio intorno a noi comincia ad essere decisamente più alpino è uno spettacolo!
Il tratto più bello della giornata è senza dubbio il passaggio sulla Via Francigena, pochi chilometri, ma con una vista spettacolare (purtroppo totalmente controluce) e alcuni punti abbastanza tecnici dove ci siamo divertiti alla grande!

Amazing passage on the Via Francigena pilgrimage route towards Aosta! #TorinoAosta2015

A photo posted by Giovanni Pirotta (@brokenp87) on

Ci fermiamo a mangiare a Saint-Vincent e nel pomeriggio riprendiamo la traccia che ci porta nuovamente sulla pista ciclabile della Dora Baltea, finalmente si può pedalare in maniche corte!
Obbligatoria la pausa gelato al Castello di Fenis, da qui ancora qualche chilometro contro vento e siamo ad Aosta, meta finale di questa tre giorni in bicicletta!

And then we arrived in Aosta! It was a great 3-day bike trip riding towards the moutains… #TorinoAosta2015

A photo posted by Giovanni Pirotta (@brokenp87) on

Per una nuova avventura non ci resta che attendere l’anno prossimo!

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.